martedì 7 agosto 2012

Oggi parliamo di: frittura 1° parte

Per una buona riuscita della frittura la padella dovrebbe essere larga e a bordo alto: ecco i consigli utili.
  • Il sale va aggiunto solo a cottura ultimata, altrimenti il fritto perde croccantezza, infatti, la sua presenza, richiama all'esterno l'acqua contenuta negli alimenti.

  • Fare scolare il cibo sulla carta assorbente, la migliore sarebbe quella che usavano una volta i salumieri, ma va bene anche quella classica da cucina, in rotoli.

  • Per verificare la temperatura dell'olio, se non si ha un termometro a disposizione, si può utilizzare un pezzetto di pane: se diventa scuro all'istante, l'olio è troppo caldo; se impiega qualche istante a colorarsi, va bene per cuocere i cibi che devono solo dorare esternamente (come le foglie di salvia, gli anelli di cipolla); se prende colore lentamentente, infine, dopo 1 o 2  minuti, l'olio è perfetto per friggere gli alimenti che devono cuocere anche all'interno.

Articolo tratto da: Viversani & Belli, 3 agosto 2012

Nessun commento: