mercoledì 8 agosto 2012

Oggi parliamo di: frittura 2° parte

  • Nella classica frittura (di pesce, di verdure, oppure nel fritto all'italiana) la ricetta prevede vari alimenti, che possono presentare differenti tempi di cottura; in questi casi sarebbe ideali cuocerli simultaneamente in recipienti diversi e unirli, poi, alla fine, nel piatto di portata.

  • Quando si frigge c'è sempre il problema degli spruzzi di olio bollente, che possono essere pericolosi se finiscono sul corpo, o comunque fastidiosi da pulire quando vanno sul piano di cottura; per evitarli si può coprire la padella con una reticella spartifiamma (deve essere nuova e mai utilizzata a contatto con la fiamma), il cibo, in questo modo, "respirerà" e l'unto non si sparge nella cucina.

  • Per evitare che l'odore di fritto si diffonda in casa, prima di iniziare la cottura si può immergere nell'olio bollente un pezzo di mela o una costa di sedano; oppure, si può rimediare dopo, bruciando sulla fiamma del gas qualche scorza di limone; oppure, facendo bollire sul fuoco un pentolino con dentro un cucchiaio di aceto.

Fonte: Viversani & Belli, 3 agosto 2012

Nessun commento: